Abbigliamento di protezione per il lavoro e dispositivi di protezione individuale

Gli indumenti di protezione fanno parte dei dispositivi di protezione individuale per la protezione del corpo contro le lesioni e altri danni potenziali durante lavoro. Con la protezione della testa, la protezione degli occhi, la protezione dell'udito, le maschere protettive, l'abbigliamento di sicurezza, i guanti da lavoro, i guanti monouso e la protezione dei piedi si è tutelati in modo ottimale in ogni situazione potenzialmente pericolosa.

Molte attività professionali richiedono l'uso di dispositivi di protezione individuale (DPI). In azienda è indispensabile un abbigliamento protettivo funzionale e su misura, perché nel lavoro quotidiano si è esposti a una vasta gamma di pericoli. Si va dai piccoli spruzzi di liquido allo svuotamento di liquami pericolosi e alla manipolazione di sostanze chimici.

L'uso ottimale di indumenti di sicurezza riduce al minimo il potenziale pericolo per le persone. Da Agrarzone troverete indumenti di alta qualità che forniranno la protezione necessaria a voi e ai vostri colleghi.

Perché sono necessari indumenti di sicurezza e cosa si deve considerare nello scegliere l'abbigliamento protettivo giusto? In questa pagina troverete preziose risposte alle domande più frequenti sull'abbigliamento protettivo:

  • Cos'è l'abbigliamento protettivo?
  • Che tipo di dispositivi di protezione individuale sono disponibili?
  • Che differenza c'è tra indumenti da lavoro e indumenti protettivi
  • Che cosa si dovrebbe considerare quando si sceglie l'abbigliamento protettivo appropriato?
  • Per quali industrie sono adatti i nostri indumenti protettivi?
  • Domande frequenti sull'abbigliamento protettivo 

Cos'è l'abbigliamento protettivo?

L'abbigliamento protettivo è un componente essenziale dei dispositivi di protezione individuale (DPI).

L'abbigliamento di sicurezza sono indumenti che vengono indossati sopra o al posto di quelli normali e forniscono allo stesso tempo una protezione efficace contro un potenziale pericolo sul posto di lavoro (ad es. lavorando con alte temperature, con soluzioni o sostanze chimiche). Questo include anche qualsiasi attrezzatura aggiuntiva utilizzata allo stesso scopo e associata a dispositivi di protezione personale. 

Quali tipi di dispositivi di protezione individuale sono disponibili?

L'abbigliamento di sicurezza non è l'unica cosa necessaria per la protezione nella vita lavorativa quotidiana.

Da Agrarzone troverete una gamma completa di dispositivi di protezione di alta qualità con cui potrete proteggervi efficacemente in ogni situazione:

  • Protezione del capo: i caschi di protezione e i berretti antiurto proteggono efficacemente la testa contro le lesioni durante il lavoro in cantiere, nel settore industriale o in agricoltura.
  • Protezione degli occhi: gli occhiali di sicurezza proteggono gli occhi dalla polvere e dalle particelle volanti.
  • Protezione dell'udito: La protezione dell'udito e gli inserti auricolari proteggono le orecchie sia dall'esposizione a breve termine che dalla regolare esposizione al rumore.
  • Mascherina respiratoria: una maschera facciale, FFP1, FFP2 e FFP3 viene utilizzata per proteggere da infezioni da virus, polveri grossolane e fini, fumo, gas o per proteggere l'ambiente.
  • Abbigliamento di sicurezza: in questa categoria si trova un'ampia scelta di pratici indumenti protettivi per il lavoro quotidiano. Dalla tuta da mungitura, ai tappi antiodore, alle protezioni per le maniche e alle tute da lavaggio, siete ben attrezzati per tutte le attività agricole.
  • Guanti monouso: I guanti monouso sono adatti per uso singolo e proteggono la persona che li indossa da agenti patogeni e sporcizia. I guanti monouso, inoltre, non aiutano a trasferire virus pericolosi ad altre persone e sono generalmente utilizzati in campo veterinario o medico.
  • Guanti da lavoro: per proteggere le mani da lesioni durante il lavoro nei cantieri edili o nel giardinaggio, i guanti da lavoro robusti e resistenti al taglio sono un investimento importante.
  • Stivali in gomma: gli stivali in gomma antiscivolo e impermeabili sono le calzature perfette per il lavoro agricolo, il giardinaggio e il tempo libero.

Differenza tra indumenti da lavoro e indumenti protettivi

Abbigliamento protettivo: Gli indumenti da lavoro protettivi funzionali sono testati nelle loro proprietà in un laboratorio di prova corrispondente. Dopo opportuni test, viene rilasciata una certificazione da un organismo autorizzato. Gli indumenti di protezione devono essere conformi a varie norme, ad esempio, non devono essere infiammabili o in alcuni casi devono resistere a sostanze chimiche o corrosive.

Abbigliamento da lavoro: a differenza degli indumenti da lavoro protettivi, gli indumenti da lavoro non hanno un effetto protettivo specifico. Gli indumenti da lavoro sono indossati per tenere lontano polvere e sporcizia, ecc. Di conseguenza, l'abbigliamento da lavoro è utilizzato principalmente per proteggere l'abbigliamento privato.

Cosa tenere a mente quando si sceglie l'abbigliamento protettivo giusto

Prima di acquistare l'abbigliamento protettivo adeguato, sono opportune alcune considerazioni di base. Per quale scopo mi serve un abbigliamento protettivo? Ogni dipendente ha bisogno del proprio abbigliamento protettivo? Quali caratteristiche devono avere gli indumenti protettivi?

Quando si sceglie l'abbigliamento protettivo ideale, devono essere valutati aspetti importanti come l'effetto protettivo ottimale, il comfort, la vestibilità e la durata meccanica. Da un lato, l'abbigliamento di protezione deve aderire strettamente al corpo per garantire la migliore protezione possibile, e dall'altro, deve anche mantenere un certo livello di comfort, in quanto questo è l'unico modo per garantire che voi e i vostri colleghi indossiate l'abbigliamento di protezione per un lungo periodo di tempo.

Quando si acquista un abbigliamento protettivo, si dovrebbe anche prestare attenzione alla qualità. Oltre all'acquisto di DPI non corretti o inadatti, l'usura, la mancanza di cura o di manutenzione, l'età, il superamento della data di scadenza o l'uso non corretto degli indumenti protettivi possono comprometterne la validità e l'efficacia.

È essenziale che ogni utilizzatore abbia il proprio equipaggiamento per uso esclusivo, che lo protegga dai pericoli che si possono presentare sul posto di lavoro. Avete bisogno di indumenti protettivi per diverse persone? Se le circostanze richiedono comunque l'impiego di più persone (ad es. imbracature di sicurezza), non devono mai sussistere pericoli per la loro salute.

Per quali settori industriali sono adatti i nostri indumenti protettivi?

Oltre all'agricoltura, un abbigliamento protettivo adeguato svolge un ruolo importante anche in altre professioni e industrie e ha una funzione leggermente diversa a seconda del settore di applicazione.

In questi settori è possibile utilizzare i nostri indumenti protettivi:

  • Sanità
  • Medicina
  • Farmacia
  • Agricoltura
  • Industria alimentare
  • Montaggio
  • Manutenzione
  • Laboratorio
  • Cosmetica
  • Pulizia
  • Confezionamento
  • Etc....

Abbigliamento di protezione per l'agricoltura, la medicina, l'edilizia & Co.

L'abbigliamento protettivo nel settore sanitario e medico previene la diffusione dei germi, offre protezione contro i batteri ed aiuta a prevenire le infezioni.

Nelle aree di laboratorio microbiologico, speciali indumenti protettivi possono prevenire la trasmissione di virus e agenti patogeni. Proteggete voi stessi e i vostri collaboratori in modo efficace e ordinate attrezzature di protezione efficaci nel negozio online di Agrarzone.

Nei laboratori medico-farmaceutici, adeguati dispositivi di protezione impediscono la contaminazione da microrganismi e ne inibiscono la diffusione incontrollata.

Le attrezzature di protezione nell'industria e nel commercio sono indispensabili, perché c'è un alto potenziale di rischio quando si maneggiano diversi materiali nei cantieri edili e prodotti chimici nell'industria. Gli indumenti di sicurezza forniscono una protezione efficace contro lesioni, contaminazione, sostanze tossiche o contatto con materiali nocivi. Per i dispositivi di protezione personale, si raccomanda di non fare a meno dei seguenti dispositivi:

L'uso di una tuta protettiva non è utile solo sul posto di lavoro, ma anche nelle situazioni private.

I datori di lavoro devono fornire indumenti protettivi adeguati in ogni situazione in cui vi sia un rischio per la salute. Questo include i lavoratori dell'industria chimica e dello smaltimento dei rifiuti, nonché gli artigiani dell'industria edile. L'abbigliamento da lavoro protettivo moderno e funzionale protegge anche dalle temperature estreme, dalle condizioni climatiche avverse e dalla contaminazione, ad esempio nell'industria alimentare.

Nell'industria alimentare esistono indumenti protettivi per cuochi, panettieri e personale di servizio sotto forma di grembiuli, cappucci protettivi e soprascarpe. Esistono anche indumenti protettivi adeguati per le celle frigorifere per la protezione dal freddo, indumenti da lavoro contro l'umidità e anche indumenti per la protezione dai tagli accidentali.

Domande frequenti sull'abbigliamento protettivo

Domanda 1: Qual è la classificazione dei dispositivi di protezione individuale?

I dispositivi di protezione individuale sono legalmente classificati in tre categorie:

DPI categoria I (basso rischio): la categoria I comprende i dispositivi di protezione per i quali si presuppone che l'utilizzatore stesso possa valutare l'efficacia contro i rischi minori e il cui effetto, se si verifica gradualmente, può essere percepito dall'utilizzatore in tempo utile e senza pericolo (ad es. guanti).

DPI categoria II (rischi medi): Questa categoria comprende tutti i dispositivi di protezione individuale che non rientrano né nella categoria I né nella categoria III (ad es. caschi di sicurezza, calzature protettive, protezioni per l'udito).

DPI categoria III (rischi elevati): la categoria III comprende i dispositivi di protezione individuale complessi destinati a proteggere da pericoli mortali o da danni gravi e irreversibili alla salute e nei casi in cui si deve presumere che l'utilizzatore non sia in grado di rilevare tempestivamente l'effetto immediato del pericolo (ad es. dispositivi di protezione delle vie respiratorie).

Domanda 2: Quali sono le linee guida per gli indumenti protettivi monouso?

Il materiale e la costruzione della tuta protettiva monouso determina se la tuta può essere utilizzata per lavori pericolosi (certificata secondo la categoria CE III) o per applicazioni non pericolose (categoria CE I "semplice").

Per gli indumenti protettivi per lavori pericolosi, sono state definite delle classi di protezione per facilitare la scelta dell'abbigliamento protettivo appropriato e del rispettivo campo di applicazione da parte di chi lo indossa:

Panoramica delle classi di tipo per la categoria III CE:

  • Tipo 1 - a tenuta stagna gas
  • Tipo 2 - a tenuta non stagna di gas
  • Tipo 3 - a tenuta di liquidi
  • Tipo 4 - a tenuta di spruzzi (Spray)
  • Tipo 5 - a tenuta di polvere
  • Tipo 6 - a tenuta limitata di schizzi liquidi

Domanda 3: Quando i datori di lavoro devono fornire indumenti protettivi?

Conformemente all'analisi operativa prescritta dalla legge, deve essere effettuata a intervalli regolari una corrispondente valutazione dei rischi. Se l'analisi dei rischi mostra che devono essere utilizzati dispositivi di protezione individuale, i datori di lavoro devono fornire ai dipendenti indumenti di protezione se per essi esistono uno o più dei seguenti pericoli:

  • Pericoli dovuti all'esposizione al calore, al freddo, all'umidità o alle intemperie
  • Pericoli meccanici dovuti a polvere, tagli, striature, abrasioni o sono rilevati da parti di macchine in movimento o dal contatto con seghe, oggetti taglienti o altri oggetti affilati o appuntiti
  • Pericoli elettrici come la carica elettrostatica o la tensione elettrica
  • Pericolo termico dovuto al contatto con radiazioni di calore, effetto fiamma, scintille o spruzzi di liquidi caldi o al contatto con superfici fredde o calde
  • Pericoli causati da materiali di lavoro pericolosi, come i rischi chimici causati da sostanze solide, liquide o gassose, soprattutto a contatto con sostanze che possono causare gravi danni alla pelle
  • Pericoli causati da agenti biologici come batteri, virus o altri microrganismi
  • Pericolo di morsi di animali o altre lesioni
  • Pericoli dovuti a forte contaminazione o radiazioni
  • Pericoli durante le attività nelle aree di traffico pubblico e nel traffico interno

Domanda 4: Chi paga gli indumenti protettivi?

Dopo che il datore di lavoro ha effettuato un'analisi dei rischi operativi, è obbligato a fornire ai suoi dipendenti i necessari dispositivi di protezione individuale. I costi sono a carico del datore di lavoro.

Domanda 5: Quando è obbligatorio indossare l'abbigliamento protettivo?

Non appena sono presenti rischi e potenziali pericoli nel lavoro quotidiano, è obbligatorio adottare le necessarie misure di sicurezza sotto forma di dispositivi di protezione.

Domanda 6: Cosa non appartiene ai dispositivi di protezione individuale?

Non tutti gli indumenti o i dispositivi di protezione fanno parte dell'equipaggiamento di protezione personale e quindi hanno un effetto protettivo speciale:

  • Abbigliamento da lavoro non specificamente progettato per la sicurezza e la protezione della salute
  • Apparecchiature di protezione per i servizi di emergenza e di soccorso
  • Mezzi di protezione individuale per le forze armate, la protezione civile, la polizia e altre istituzioni che garantiscono la sicurezza o l'ordine pubblico
  • Dispositivi di protezione individuale per la circolazione stradale
  • Apparecchiature sportive
  • Attrezzatura per l'autodifesa
  • Apparecchiature trasportabili per la determinazione dei pericoli e delle sostanze pericolose

Domanda 7: Come mi prendo cura dell'abbigliamento di sicurezza?

Per garantire che l'abbigliamento protettivo mantenga la sua funzione protettiva in modo permanente, è necessaria una cura regolare ed esperta. Tutti i capi riutilizzabili contengono informazioni su come lavare e curare l'abbigliamento.

I vostri vantaggi nel negozio Agrarzone

Reso gratuito: Valido per tutte le consegne standard. In caso di restituzione di articoli pesanti e/o voluminosi (tipo pallet), le spese di spedizione saranno a carico del cliente.

Nessun rischio grazie alla garanzia di rimborso a 30 giorni: Se l'articolo acquistato non è quello giusto per te, puoi restituirci il prodotto entro 30 giorni dalla consegna senza fornire alcuna motivazione. Ti rimborseremo quindi l'intero prezzo di acquisto.

Tutti i prodotti sono conformi alle norme di sicurezza legali: Tutte le nostre attrezzature agricole sono realizzate nel rispetto delle normative vigenti. Tutti i prodotti elettrificabili, come le recinzioni o le reti per il pascolo, sono sicuri per l'uomo e gli animali. Ciò è garantito dal rispetto delle norme di sicurezza legali.